FAQ

La nostra clinica proprietaria, in cui il dott. Yaman opera in prima persona, si trova a Istanbul, vicino all'aeroporto internazionale. I nostri consulenti si trovano in Italia, a Vimodrone (Mi) dove è possibilile fissare un incontro per ricevere un consulto e un preventivo di spesa per l'intervento di Trapianto di Capelli. Scopri di più
Dopo l'intervento chirurgico di trapianto dei capelli, i capelli trapiantati si perdono nel primo mese. L'assestamento, fase del completamento e della crescita del follicolo dei capelli, dura 3 mesi. La crescita dei primi capelli inizia dal terzo mese. Al termine di questo periodo la lunghezza dei capelli sarà di circa 1 cm. I primi capelli sono ricci o ondulati, sottili e incolore, successivamente i capelli diventano dritti, più spessi e di un colore naturale.
Sì. I vostri capelli normali intorno agli innesti trapiantati potrebbero essere più sottili o potrebbero cadere temporaneamente. Questo effetto è temporaneo e si chiama in termini medici "Telogen Effluvium". Ma non c'è da preoccuparsi, il capello ricrescerà assieme agli altri.
L'occhio umano non è in grado di riconoscere differenze di densità tra il 50% -100%. Se assumiamo come densità dei capelli della zona donatrice il 100%, la densità sarà almeno pari al 50-60%. Al termine della prima sessione sarà tra il 25% -35%, ma tale percentuale varia secondo lo spessore dei capelli del paziente, la situazione della zona donatrice, il colore dei capelli, l'età del paziente e il sesso.
Una seconda sessione potrebbe aumentare il tasso di densità fino al 50% -60%.
Le complicazioni e gli effetti indesiderati nella chirurgia del trapianto di capelli sono rari e poco invasivi. Alcune complicanze minori potrebbero occorrere durante l'operazione, come potrebbe accadere in qualsiasi intervento chirurgico.
Il rossore sulla zona del trapianto si assorbirà entro 2-8 settimane. Dopo il trapianto di capelli, il diradamento dei capelli esistenti può permanere per un paio di mesi. Il dolore post-operatorio sparirà in 7-10 giorni. L'intorpidimento e il formicolio scompaiono subito dopo l'intervento, raramente durano di più. Piccoli gonfiori sul cuoio capelluto possono apparire, ma passano dopo 3-5 giorni. Possono anche formarsi piccole cisti simili a piccole pustole, ma in un paio di settimane scompariranno.
Il paziente sente il dolore solo durante l'iniezione di anestesia locale. Al termine dell'operazione possono essere somministrati analgesici per calmare il dolore post-operatorio. In alcuni casi, se il paziente lo richiede, possono essere forniti sedativi orali.
Nella nostra clinica non accettiamo le richieste di anestesia generale.
Possono essere eseguite più sessioni di trapianto, sulla base dell'area di perdita di capelli. Se l'area è completamente calva, con 2 sessioni si raggiungerà un livello di densità del 50%. Il periodo tra due sessioni deve essere di almeno 6 mesi.
Da tre elementi. Un bravo chirurgo farà in modo che i vostri capelli abbiano un effetto naturale, uguale agli altri capelli. Il paziente non dovrà avere una cicatrice post-operatoria e la densità dei capelli dovrà raggiungere il 50-60% della densità dei capelli normali.
I pazienti che presentano una bassa densità a causa di un precedente intervento chirurgico possono sottoporsi a una chirurgia di correzione se la zona donatrice è sufficiente e se sussistono le condizioni per poter procedere.
Abbiamo 2 metodi, il primo consiste nello scomporre i bulbi troppo densi in bulbi singoli che poi vengono trapiantati nuovamente in sequenza naturale. Il secondo metodo consiste nel correggere "isole" di capelli troppo dense attraverso un lavoro di asporto e di ritrapianto affinché l'effetto visivo sia il più naturale possibile e omogeneo al resto dei capelli.
A partire da una settimana prima della chirurgia evitare aspirina, o qualsiasi altro prodotto che possa aumentare il sanguinamento.
I pazienti che hanno malattie cardiache, aterosclerosi, infarto del miocardio, intervento di bypass devono comunicarlo al medico per via dei farmaci che riducono l'emorragia sanguigna post intervento.
I pazienti diabetici possono ricorrere al trapianto di capelli ma i livelli di glucosio nel sangue devono essere controllati.
Nel caso di malattie della tiroide, i livelli di ormone devono essere entro i limiti normali.
Non bere alcol a partire da 3 notti prima dell'intervento.
Non fumare o almeno limitare il numero di sigarette.
Lavare i capelli al mattino prima dell'intervento e fare una sostanziosa colazione.
Il bulbo trapiantato comincerà a dare origine di crescita al capello dal terzo mese fino al quindicesimo mese.